Rossetto tra le dita profumate (dei piedi)

Avete mai pensato che il rossetto dato tra le dita dei piedi può essere un gioco erotico?

Lavate bene e poi tra alluce e secondo dito colorate l’incavo con un lipstick rosso ciliegia e spruzzate profumo. Oppure, se preferite, dove decidete di accarezzare coi piedi il vostro amore.

L’effetto sbavatura/massaggio ricorderà la bocca. Blowjobfootjob.

(Art di Giovanna Casotto)

Gioco erotico col limone

Alcuni ristoranti propongono come dessert il gelato all’interno di un limone tagliato e  ghiacciato.

Oltre ad essere buonissimo, è cremoso al punto giusto.

Provate anche a casa: svuotate l’agrume, lo riempite di gelato e lo mettete in freezer.

Una volta mangiato e svuotato, intingete il piede della vostra amante e poi leccatele le dita.

Per le donne, provate col glande.

Buon refrigerio.

20160630_212730-01

 

Il piede e lo sguardo che divora

Amiche prendete olio profumato commestibile e fatevi sfiorare partendo dalle dita dei piedi.

Chiudete gli occhi e sentite la sua lingua sulle dita dita.

Il collo del piede, il tallone, la caviglia.

Lisciate al vostro amante la faccia, affondate il piede sul suo collo, premetelo contro la sua testa e quando vi bacia le dita penetrategli la bocca.

Mentre i suoi occhi vi divorano, accarezzatevi stese e fate sì che lui eiaculi su quella parte del corpo che si appoggia solitamente sulla sabbia o su una soffice moquette.

tumblr_l933i2T7l71qbgxklo1_500

 

 

Facebook, bannami per questa foto. Grazie

Sono stata per l’ennesima volta “punita”.

Qualcuno ha segnalato una gif sulla mia pagina ufficiale.

Era l’immagine di pochi secondi di un uomo che bacia l’inguine di una donna. Donna che indossa un costume. Quindi a pube coperto.

Mi chiedo chi si indigni per una immagine del genere.

Mi chiedo perchè il webby mi punisca quando i “ti sparo”, “ti ammazzo”, ” ti rompo il culo con una mazza, frocio” rimangano lì come le persone che lo scrivono.

Mi chiedo perchè Facebook continui a segnalarmi negli aggiornamenti della settimana, che la mia pagina può essere pubblicizzata per il buon numero di cliccate.

Mi rispondo: stento a capire.

Ormai alzo le braccia al cielo e dico “fate di me ciò che volete”.

Questa volta non c’erano capezzoli, pubi, peni eretti, ma mi hanno bloccata per un semplice, appassionato percorso di baci sull’inguine.

Direi che a questo punto, una bella foto come la sottostante ci può stare.

Tanto questo blog è casa mia e non mi potete segnalare.

Che l’amore, se ne ricevete mai, sia sempre con voi.

Andate in pace.

Amen.

tumblr_lb06f8meem1qby8kuo1_1280