Sensual coach o sensual cosa?

Partiamo dall’inizio.

Essendo una ex pubblicitaria, nel periodo della mia boutique erotic-chic pensavo a una terminologia che mi determinasse. Imprenditrice? Creativa? Ma no dai, facciamo gli esterofili e via di SENSUAL TOYS COACH. In effetti al “Chiambretti Night”, spiegai oggetti del piacere che erano opere d’arte e proprio in diretta dissi a Pierino che erano SENSUAL TOYS – li definii così –  e non sex toys.

Quando mi fu chiesto di fare radio con la Gialappa’s e trattando argomenti sempre inerenti al sesso giocoso e alle novità di settore, decisi di togliere quel “toys”. Prima però era doveroso un controllo su Google perchè è sempre pericoloso essere annoverata in una categoria che magari non è all’altezza del garbo con cui ho sempre cercato di propormi. Trovai una signora – credo spagnola – che si occupava di benessere sessuale. Bene.

Quindi procedemmo con Sensual coach anche per il sito.

Ohibò è vero.  Ma in Italia sono stata la prima e ora sono indicizzata così.

Di recente un sito di escort, uno che vende orrendi vibratori su un portale, una coach di qualcosa che poi promuove il suo sex shop, una giovane blogger che scrive di tutto meno che di sensualità adottano il nick name di SENSUAL COACH.

Allora, visto che si sfrutta la mia notorietà e si infanga il mio lavoro, al sito di escort è stata mandata prontamente una email e il nick name è evaporato. Idem quello che vende sex toys da quattro soldi.

Per le altre, da un lato vorrei dire loro  che non si è leali a sfruttare una mia idea – ci sono comunque avvocati competenti – e dall’altra che, come disse una cara amica “Nel momento in cui ti copiano, significa che hai colpito nel segno”.

 

Onestamente e lo dico da professionista, per essere Sensual(ity) coach, bisogna essere Bettina e avere il mio vissuto, la mia esperienza, la mia cultura, la mia classe, la mia professionalità.

Tutto il resto è noia e gavetta.

P.S. Presa, a suo tempo,  dalla musicalità del termine non avevo pensato che in inglese è terribilmente errato: la figura professionale è SENSUALITY COACH. Capito copion*?

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...