Essere Frida Kahlo e l’audacia perduta

Sono stata invitata alla premiére della mostra su Frida Kahlo, Diego Rivera e la Collezione Gelman.

Sull’invito le seguenti parole:”Indossa un gioiello che ricorda lo stile di Frida,
porta con te un oggetto festoso,
rivivi la passione, la gioia e i tormenti degli artisti messicani”

L’idea mi è piaciuta e nonostante non ami mascherarmi e sia over 50, ho pensato che qualche rosellina tra i capelli e rimarcare le sopracciglia, potesse andare bene.

Il mio stupore è stato considerare che L’UNICA ad essersi “pittata” come Frida – che è stata ed è tutt’ora una fashion icon – fossi io.

Risultato: complimenti a iosa (grazie)  e bisbigli da parte degli uomini il cui commento generale é stato “Sono tutte omologate. Nessuna che osi”

Conclusione: essere audaci, non significa fare le pantere su Instagram per poi vestirsi di grigio o temere commenti in queste occasioni reali e non virtuali. A volte avere quel pizzico di coraggio magnetizza e aiuta l’autostima.

(Ah, la mostra é bellissima. Info qui )

 

20161118_204522-01

One thought on “Essere Frida Kahlo e l’audacia perduta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...