L’erezione di John Holmes che non turba Facebook

Da qualche mese mi capita di essere segnalata per via di foto che pubblico.

Premesso che amo l’arte e la fotografia erotica e cerco di coinvolgere chi mi segue postando articoli e immagini che nulla hanno a che fare con la volgarità.

Succede che gli amministratori (italiani) di Facebook, mi abbiano preso “in strino”. Sì perchè per me è inconcepibile che qualcuno tra le mie amicizie mi segnali.

D’altro canto, sappiamo che la bizzarra policy di Facciadilibro, tolleri foto terribili, gruppi omofobi, antiabortisti cattivi tristi e via discorrendo.

Che poi io, innocua Sensual Coach, sia monitorata non me lo spiego.

L’Isis recluta nuovi accoliti, uomini pubblicano foto delle loro donne menate a sangue e Facebook sta lì a tignare con la sottoscritta. Buffo, no?

Orbene, io sono iscritta dal 2008.

Ultimamente vengo punita: prima con la possibilità di accedere ma di non scrivere, commentare, postare.

Oggi mi è stato completamente oscurato l’account. Vengo redarguita, mi si richiede un documento di identità dopo 3452 passaggi per verificare chi io sia in realtà. Si perde tempo, si perde il business ( sappiamo tutti quanto sia utile promuoverCi o pubblicare articoli da blog come questo) e intanto questi fanno verifiche. Verifiche di cosa?

Ecco, io penso che sia solo una strategia per sculacciarti o tirarti le orecchie come i bimbi che hanno fatto una marachella.

“Bettina! Brutta! Non dovevi farlo! Adesso in castigo! Non girare la testa e guarda il muro finchè non te lo dico io!” Gnè gnè gnè!

Ho sollecitato, scritto dopo un’ora  di ricerche per arrivare a un indirizzo email.

Adesso attendo. Facebook mi serve per lavoro.

Chi segnala le mie foto, si accomodi.

Io continuerò a postare meravigliosi capezzoli come quello della povera Laura Antonelli, foto che è stata causa della mia odierna punizione.

La domanda sorge però spontanea: stranamente nessuno ha segnalato il cazzo eretto di John Holmes che avevo pubblicato ironicamente e provocatoriamente ieri l’altro.

La policy di Facebook sui nudi è razzista.

E si chiude il cerchio.

Love you.

#elachiamanoestate

Sandwich-Fuck

(se la foto disturba qualcuno, me ne dispiaccio ma anche no)

 

One thought on “L’erezione di John Holmes che non turba Facebook

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...