Stesa e aperta per te

Tinto Brass elogia da sempre  il culo.

Come non soffermarsi sulla mutandina un po’ scesa, le gambe aperte, le braccia bloccate.

“Io gioco e sto in silenzio. Ti aspetto. Ho messo un piccolo vibratore: fanne ciò che vuoi. Tu la cintura per dominarmi. O forse è la mia e la userai tra poco” sembra raccontarci l’immagine.

L’attesa e le incognite,  in questi casi, sono molto eccitanti.

How not to dwell on the pants a little ‘down, legs spread, arms locked.

“I play and I am silent.’ll Wait. I put a small vibrator: Do what you want. Thou the belt to restrain myself. Or maybe it’s mine and you will use it soon” seems to tell us about the picture.

The waiting and unknowns, in these cases, are very exciting

tumblr_mu5fgodV9J1sggurso1_400

unknown photographer

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...