La Pin up e il suo sex toy

Gil Elvgren è stato un illustratore americano del secolo scorso.

Ho sempre pensato che Vargas fosse il migliore, ma guardando le illustrazioni di Elvgren sono rimasta incantata.

Non nascondo che in queste due immagini vedo messaggi subliminali: in una il sex toy (il coccodrillo- giocattolo che si ricarica), nella seconda il martello e il dito in bocca rappresentano il pene e la fellatio.

Penso come sarebbe bella, colorata, erotizzante la mia città invasa da manifesti così al posto di quelli orribili sull’eiaculazione precoce.

Gil Elvgren was an American illustrator of the last century.

I always thought that Vargas was the best, but looking at the illustrations Elvgren I was enchanted.

I do not deny that in these two images I see subliminal messages in the sex toys (the crocodile-toy that recharges), in the second the hammer and finger in mouth represent the penis and fellatio.

I think it would be as beautiful, colorful, erotic my city invaded by posters so instead of those italian about premature ejaculation.

gil

martello

3 thoughts on “La Pin up e il suo sex toy

  1. La matita di Bill Ward e la matita (differente per struttura) di Tom Poulton. Li conosci sicuramente ma, a vedere questo Elvgren che non conoscevo, in qualche modo la mente mi è andata anche ai tratti in bianco e nero di quei due magnifici illustratori, così diversi da questi ma ugualmente vibranti.

  2. Spiegazione esaustiva ma non assoluta. Il dito in bocca potrebbe anche assumere una connotazione diversa. In un manifesto rivolto ad un pubblico maschile potrebbe anche rivolgersi all’inossidabile attrazione per un corpo giovane, oserei dire adolescente. Il dito in bocca, tipico dei bambini, e per giunta monelli, solletica la fantasia tipicamente maschile del possesso del corpo di una ragazzina mentre il martello è la tipica espressione della virilità maschile, della forza e della resistenza applicata all’atto sessuale.

  3. @Alessandro, confesso che i due illustratori che citi non li conoscevo e purtroppo la mia memoria vacilla quando devo ricordare nomi e cognomi. Riesco però a memorizzare il tratto.@ Vincenzo. Mai pensato che il mio “vedere” sia assoluto e ti ringrazio della tua interpretazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...