La carezza perduta

Le mani sono ormai sconosciute: servono soprattutto per cliccare, digitare, mangiare e poco altro.

Focalizzare l’attenzione su questi strumenti del piacere dimenticati.

Prendere un olio essenziale, amalgamarlo a una crema e che la danza della mani abbia inizio.

In commercio esistono unguenti afrodisiaci.

Consiglio l’Olio di Tiarè, reperibile nelle erboristerie e simbolo della bellezza delle donne polinesiane.

Trovate un po’ di tempo per voi, iniziate dai piedi  e salite, con carezze profumate,  fino all’inguine.

Le labbra faranno il resto.

OlafMartensph. Olaf Martens

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...