La sensualità dei peli non superflui

In questa era di pelle liscia, levigata, liftata, robotica, unisex, io elogio la cavità ascellare e il suo cespuglio.

Concordo con Tinto Brass.

Qualcuno mi confessò che quel piccolo incavo morbido poteva essere una culla per il pene, ma anche un eccitantissimo gioco erotico (provate a capire come).

man ray 1933 meret oppenheimPh. MAN RAY – 1933

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...